Erbe aromatiche in cucina: le 10 migliori piante che dovreste assolutamente avere in casa!

Come abbiamo già accennato nei nostri articoli precedenti, il design biofilico è una grande tendenza dell’interior design che migliorerà le nostre case negli anni a venire. Consiste nel collegare l’esterno con l’interno in modo naturale e rinfrescante. In altre parole, abbracciamo piante diverse, materiali naturali e luce. Ad esempio, puoi coltivare piante grasse, cactus o piante tropicali. Ma quando si tratta della sala gourmet, non c’è niente di meglio che piantare qualche erba aromatica in cucina. Ecco quindi la nostra lista delle 10 migliori erbe aromatiche che dovete assolutamente integrare nel pezzo gourmet!

Quali erbe aromatiche si possono coltivare in cucina?

Invece di coltivare piante tropicali velenose nella tua cucina, scegli erbe utili che hanno milioni di benefici per la salute. Portano anche bellissime sfumature di verde che si abbinano perfettamente a qualsiasi altro arredamento. Ecco l’elenco delle erbe aromatiche più utilizzate in cucina:

prezzemolo

Esistono due tipi di prezzemolo: a foglia riccia e a foglia piatta. Il primo si chiama  prezzemolo francese  e viene spesso utilizzato come guarnizione. Il secondo è popolare come  prezzemolo italiano  . Ha un sapore più forte e viene spesso utilizzato come ingrediente in insalate e piatti cucinati. Entrambi sono particolarmente ricchi di vitamina K e vitamina A, che fanno bene alle ossa e agli occhi. È anche un alimento ricco di flavonoidi, le cui proprietà antiossidanti possono combattere il cancro e prolungare la vita.

la Basilica

Il basilico rimane un’erba aromatica essenziale per la tua cucina. Il basilico è un’aggiunta colorata e saporita a molti piatti indiani, italiani e mediterranei, ma può anche fornire importanti benefici per la salute. Le foglie di questa pianta contengono antiossidanti come luteina, zeaxantina, beta-carotene e beta-criptoxantina che combattono i radicali liberi nel corpo che altrimenti potrebbero causare danni cellulari. Il basilico è anche una popolare erba aromatica antinfiammatoria che può ridurre il rischio di artrite e malattie cardiache, oltre a regolare lo zucchero nel sangue.

La menta

Beh, questo è un must per l’estate. Cos’è una limonata senza menta, eh? La buona notizia è che puoi coltivare la menta in vaso, anche senza terra. Tutto ciò di cui hai bisogno è acqua. In poche settimane potrai godere dei suoi noti benefici. Contiene ferro, acido folico, manganese e vitamina A. Fanno bene alla salute degli occhi e al sistema digestivo. Se assumi l’olio di menta piperita durante i pasti, può alleviare il mal di stomaco, l’indigestione e la sindrome dell’intestino irritabile.

Il coriandolo

Il coriandolo è comunemente usato in piatti come zuppe e salse, soprattutto nella cucina indiana, mediorientale e asiatica. È particolarmente indicato per curry e masala. Quando si tratta dei benefici per la salute dell’erba, è davvero efficace nel ridurre lo zucchero nel sangue, migliorare la memoria e controllare l’ansia. Inoltre, il coriandolo contiene composti antimicrobici che possono aiutare a combattere alcune infezioni e malattie di origine alimentare.

aneto

L’aneto è un’erba dal sapore forte perfetta per i pasti primaverili ed estivi. Dona una dose di freschezza alle salse allo yogurt, al tarator (tradizionale zuppa fredda bulgara) e ai piatti a base di pesce. In termini di benefici, l’aneto è apprezzato per il suo potere nel controllare il diabete di tipo 2. Inoltre, l’erba è ricca di vitamine C e A, calcio e ferro.

Timo

Il timo viene utilizzato fresco ed essiccato per condire vari piatti a base di carne, uova, pasta, verdure e fagioli. Nella medicina naturale la pianta viene utilizzata per il supporto immunitario. Inoltre, è eccellente per la salute respiratoria e gastrointestinale.

origano

L’origano può essere utilizzato anche fresco ed essiccato, ma anche sotto forma di olio. Qualunque forma tu scelga, si dice che abbiano tutti benefici significativi per la salute. È popolare per le sue proprietà antibatteriche e antitumorali, grazie ai suoi alti livelli di antiossidanti. Oltre a combattere i batteri, alcuni studi hanno scoperto che l’origano può anche proteggere da alcuni virus.

Il rosmarino

Il rosmarino è un’aggiunta importante a molte diete perché contiene un’ampia varietà di nutrienti essenziali per la salute. Uno di questi è il manganese, importante per il funzionamento del metabolismo. Le sostanze fitochimiche presenti nel rosmarino sono altri composti che possono aiutare a migliorare la salute degli occhi, regolare la funzionalità epatica e ridurre il rischio di asma. Il rosmarino è anche un’ottima fonte di acido pantotenico, niacina, tiamina, acido folico e riboflavina.

Saggio

La salvia viene utilizzata per infusi e come spezia per varie zuppe cremose. Questi sono alcuni dei suoi benefici: aiuta a rafforzare le difese dell’organismo, neutralizza i radicali liberi, favorisce la salute orale, allevia i sintomi della menopausa e riduce il colesterolo cattivo LDL. Inoltre, questa spezia aromatica contiene acido caffeico, acido clorogenico, acido rosmarinico, acido ellagico e rutina, che svolgono tutti un ruolo nei suoi effetti benefici sulla salute.

Erba cipollina

L’erba cipollina è imparentata con la cipolla, l’aglio e l’aglio selvatico. È ricco di fibre alimentari, che aiutano il processo di digestione, provitamina A, vitamina K e flavonoidi. Viene utilizzato fin dall’antichità per alleviare il dolore delle scottature solari e del mal di gola. Questa pianta può agire come un diuretico, disintossicare il corpo e promuovere la salute della pelle.

Come conservare le erbe aromatiche in cucina?

Tutte queste specie possono essere coltivate indoor in vaso. Ma assicurati che il contenitore sia grande e abbastanza profondo per le radici. Radici più grandi significano più piante da raccogliere. Tieni inoltre presente che le erbe hanno bisogno di molta luce solare, quindi posizionale vicino a una finestra esposta a sud. Innaffiali regolarmente e assicurati che il vaso abbia fori di drenaggio. È anche una parte essenziale della cura delle erbe. La fecondazione non è necessaria a meno che non si voglia stimolarne la crescita. In questo caso, applica un fertilizzante naturale una volta al mese.

Come conservare le erbe aromatiche?

Se vuoi godere di tutti i benefici di queste piante, mangiale fresche. Una volta secchi perdono parte dei loro principi attivi. Ma se hai un raccolto abbondante o vuoi conservarne un po’ per i mesi invernali, scegli uno dei seguenti metodi di conservazione:

  • Lavare le erbe e lasciare evaporare l’acqua a temperatura ambiente. Per accelerare il processo, stendi le foglie su un foglio di carta o un asciugamano. Dopo qualche ora tritateli finemente, così saranno pronti all’uso. Metteteli in un sacchetto o contenitore nel frigorifero e usateli subito dopo averli tirati fuori.
  • Se vuoi utilizzare le tue erbe per gli infusi, devi essiccarle. Quindi lega insieme i tuoi steli e appendili. Lasciarli in un luogo ben ventilato finché l’umidità non evapora. Assicurati che i mazzi di fiori siano piccoli. Altrimenti potrebbero svilupparsi muffe e foglie scolorite. Una volta che saranno completamente asciutti, conservateli in un contenitore ermetico per preservarne l’aroma, oppure in frigorifero. Inoltre impedirà loro di catturare insetti diversi.
  • Come utilizzare le erbe aromatiche in cucina? Le erbe della tua cucina possono essere utilizzate per sostituire il sale. Aggiungono un sapore così appetitoso ai pasti che possono cambiare completamente le tue abitudini culinarie. Ma oltre ai motivi culinari, le erbe aromatiche essiccate possono essere utilizzate come rimedio per diversi problemi di salute. Inoltre, è molto confortante bere una tazza di tè caldo in inverno, giusto?