La cal incrustada en el inodoro desaparece con este ingrediente

L’ingrediente perfetto per la pulizia della casa, ottimo anche contro il calcare. Ecco il prodotto da avere assolutamente in casa.

Pulire la casa non è mai troppo facile se non si hanno i prodotti giusti. La stanza che richiede sicuramente più attenzione in termini di igiene e pulizia è senza dubbio il bagno. Testimone e sede di numerosi accumuli di batteri e sporcizia, è anche il luogo in cui si forma più facilmente il calcare.

Calcare nel bagno, ma non solo, dove si deposita più facilmente e con cosa combatterlo

In un’immaginaria disposizione del bagno di casa il bagno è senza dubbio al primo posto per accumulo di batteri e sporco . La percezione comune non è affatto sbagliata, perché per il modo in cui viene utilizzato e per il suo funzionamento, il wc si riempie di calcare e batteri, che se non trattati adeguatamente nel tempo possono portare a macchie e chiazze di uno sgradevole colore marrone.

Se avete una doccia in vetro, probabilmente sarà al secondo posto nell’elenco ideale dei luoghi più sporchi. Le fastidiose gocce di calcare che si accumulano sia sul vetro che sulle piastrelle aumentano la percezione di sporco e trasandatezza, lasciando aloni e macchie.

I prodotti in commercio per ovviare al problema sono innumerevoli, ma spesso ricchi di sostanze chimiche poco rispettose dell’ambiente. Inoltre, il loro odore, seppur con l’aggiunta di fragranze, è purtroppo spesso troppo forte e quasi sgradevole.

Quello che probabilmente non sapete è che il miglior alleato per la pulizia del bagno è un prodotto che sicuramente avete già in casa. L’alleato ideale è infatti l’aceto bianco, che può essere utilizzato in molti modi diversi

Usare l’aceto per pulire il bagno

L’aceto bianco si presta davvero a innumerevoli applicazioni quando si tratta di pulizia. Per esempio, per le macchie scure nel bagno, basta versarlo generosamente direttamente sulle macchie (o sul pavimento se il problema è sotto il livello dell’acqua) e lasciarlo riposare per circa 20-30 minuti. <L’aceto agisce indebolendo la macchia in modo da poterla pulire strofinandola con uno spazzolino o una spugna. Oltre a pulire, l’aceto è un ottimo alleato per disinfettare, quindi l’uso regolare di questo metodo aiuterà anche a prevenire il ritorno delle macchie.

L’applicazione per il vetro della doccia è molto simile. In questo caso, è necessario preparare una miscela di 250 ml di acqua, 2 cucchiai di aceto e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio. L’ideale sarebbe versare la miscela in un flacone spray, spruzzarla sul vetro della doccia e lasciarla agire per circa 20 minuti. Si può quindi procedere strofinando con una spugna, risciacquando con acqua e asciugando con un panno di carta.

La stessa soluzione, ma senza bicarbonato, può essere utilizzata anche per pulire le piastrelle, sia all’interno che all’esterno della doccia. Per le piastrelle, le dosi sono leggermente diverse: il rapporto deve essere 2/3 di aceto e 1/3 di acqua. Anche in questo caso, la soluzione può essere spruzzata direttamente sulle piastrelle, lasciata assorbire e poi rimossa con un panno umido, strofinando in caso di macchie o piccole muffe.

aceto per calcare

Gli altri usi dell’aceto per la pulizia della casa

In casa, l’aceto bianco può essere utilizzato per diversi scopi. Uno di questi è la pulizia degli ambienti: nel frigorifero è sufficiente mettere due dita di aceto in un bicchiere per eliminare i cattivi odori, mentre in casa può essere versato in contenitori più o meno grandi per eliminare gli odori.

Utile anche per il bucato, l’aggiunta di qualche cucchiaio di aceto al detersivo ammorbidisce i capi e sgrassa lo sporco più ostinato. È ottimo anche per la manutenzione della lavatrice e per la pulizia degli interni.