Orto: con questa antica tecnica non avrete più bisogno di comprare pomodori per mesi

Una tecnica antichissima per creare un orto e avere tanti pomodori a disposizione senza doverli acquistare.

Pomodori

Il    pomodoro    è un vero re della tavola, sempre presente d’estate ma anche d’inverno nelle salse che accompagnano paste e piatti della tradizione. Per chi vuole coltivarli in giardino esiste questa antica tecnica che permette di coltivarli su larga scala. Gli esperti    svelano il segreto    : anche il giardino più piccolo può ospitare questa pianta amata da tutti per il suo colore rosso brillante. Facciamo chiarezza sulla tecnologia?

Pomodori in crescita in giardino: consigli di esperti.

Per coltivare i pomodori si comincia innanzitutto dal seme, che viene posto in un barattolo con un foro sul fondo. Questo è il primo    passo per ottenere le prime piantine.  In ogni barattolo puoi mettere circa 4 semi di pomodoro. Successivamente i vasetti vengono riposti in un luogo chiuso e soleggiato (meglio ancora a fine inverno).

Nei primi giorni di primavera si possono vedere i primi germogli lasciare il posto a robuste piantine. Normalmente il giardiniere seleziona esemplari vigorosi e sviluppati e poi li trapianta nel suo giardino. La posizione ideale è un luogo senza    luce solare diretta    e senza grandi sbalzi di temperatura durante la notte.

macchine espositive

Una volta che le piante sono pronte per essere piantate in giardino, è il momento di sistemare il terreno. È importante chiedere il parere di un esperto    per garantire che il terreno sia ben nutrito.

Inoltre, è opportuno mantenere la temperatura adeguata attorno alle radici, magari con un pacciame    costituito interamente da materiali naturali. Ogni misura è importante per proteggere il raccolto non solo da batteri e funghi, ma anche da pericolosi sbalzi di temperatura.

La tecnica per avere tanti pomodori a disposizione

Poiché la maggior parte dei pomodori si arrampicano, il metodo esperto per un buon raccolto sono    le sentinelle. Ciò consente loro di dare loro la struttura per arrampicarsi e di ottenere la luce adeguata per crescere senza che rimangano intrappolati nell’umidità del suolo.

Chi coltiva pomodori spesso trascura il passaggio delle guardie, la stalla non è curata e quindi il raccolto non è dei migliori. La    struttura insufficiente e fragile    non consente una quantità ottimale di pomodori, ma solo una pianta infruttuosa.

pomodori da giardino

Un altro errore è aggiungere i supporti dopo che le piante hanno attecchito. Questo è un rischio importante e inutile proprio perché      danneggia l’ortaggio e la sua crescita.

La buona struttura di sostegno è sicuramente in legno o silicone in modo che il pomodoro possa arrampicarsi facilmente. La scelta della struttura    è importante per il futuro della pianta e la adatta anche alla varietà di pomodoro che si intende coltivare. Lo sviluppo in altezza è fondamentale, perché migliore è la struttura, più  i pomodori potranno crescere.