Questo protegge pomodori, cetrioli, zucchine e altre piante da malattie pericolose.

Per proteggere le piante da pericolose malattie fungine puoi contare su una soluzione molto efficace.

Polvere in giardino

Con il ritorno delle giornate soleggiate arriva il desiderio di    arricchire la propria casa ma anche il giardino con bellissime piante   , capaci di donare luce e colore a diversi ambienti. Inoltre, coltivare le piante significa anche poterne godere i frutti: si pensi, ad esempio, alle piante di pomodoro, ma anche ai cetrioli, alle zucchine, alle melanzane e molto altro ancora. Tuttavia, come sa chiunque sia pratico della materia, le piante    vanno sempre curate con attenzione    affinché crescano sane e forti. Purtroppo le malattie delle piante sono ancora presenti, ma per fortuna esistono soluzioni efficaci in grado di proteggere i nostri amici verdi.

Malattie delle piante, come evitarle con questo rimedio: bastano pochi passaggi

Il periodo estivo, quando le temperature    raggiungono (e superano) facilmente i 30 gradi   , permette alle piante di difendersi meglio da alcune malattie.

pianta malata

Ad esempio, la muffa, una malattia delle piante abbastanza comune, non prospera a queste temperature. Con il ritorno delle piogge, però, la situazione cambia completamente, poiché la temperatura dell’aria scende e l’umidità    prende il sopravvento   . Queste sono proprio le condizioni ideali per lo sviluppo di malattie fungine nelle piante.

La peronospora colpisce soprattutto le piante di pomodoro e la vite, ma    le malattie possono attaccare qualsiasi pianta   . Cosa possiamo fare per proteggere le nostre piante e assicurarci che non si ammalino?

La soluzione migliore è utilizzare    alcuni preparati biologici da irrorare sulle piante   , in modo da garantire una protezione efficace contro le malattie fungine.

Per fare un esempio, uno dei prodotti più utilizzati per la protezione delle piante è    il solfato di rame   , ottimo per proteggere vite, ortaggi e frutta.

Utilizzato fin dall’antichità, il solfato di rame è un ottimo fungicida e battericida. Trattandosi di un prodotto chimico, è consigliabile spruzzare il solfato di rame sulle piante    quando le temperature non sono molto elevate   , altrimenti si corre il rischio di peggiorare la situazione con il caldo invece di migliorarla.

Pertanto, il solfato di rame può essere applicato in autunno e in inverno. Sulle piante di pomodoro è bene irrorare il solfato di rame qualche    settimana prima della maturazione dei frutti.

Anche il bicarbonato e il latte sono un’ottima protezione per le nostre piante

Altri elementi che possiamo utilizzare per proteggere le nostre piante dalle malattie fungine sono    il bicarbonato e    il latte   . Durante la maturazione dei frutti è ovviamente sconsigliato l’uso di prodotti chimici, mentre bicarbonato e latte possono essere utilizzati tranquillamente.

Piante da irrorare

Nonostante si tratti di soluzioni meno “potenti” del solfato di rame,    il loro effetto protettivo sulle piante è comunque soddisfacente   . Idealmente, spruzzare la soluzione caratterizzata da bicarbonato o latte almeno una volta alla settimana.

I frutti, in questo caso, possono essere    raccolti e consumati anche subito dopo l’irrorazione   . In breve tempo noteremo che le nostre piante cresceranno forti e sane, senza alcun rischio di soffrire di malattie fungine.