Vecchie spugne, non buttarle: quello che potrai farci ti sorprenderà

Vecchie spugne: come riciclarle a beneficio delle piante. Quello che stiamo per spiegarti è davvero incredibile.

spugne

Quante   spugne per lavare i piatti   , ma non solo, buttiamo via quando sono vecchie? Tanto tanto. Che siano quelli per lavare i piatti o quelli che usiamo in bagno, grandi o piccoli, non importa. Possiamo cambiare   le abitudini riutilizzandole  . Sì, ci sono tanti modi per non buttarli e riciclarli. Raccogline alcune, oggi ti mostriamo come dare nuova vita alle vecchie spugne e ottenere grandi risultati con uno straordinario  riciclo creativo   per sostenere   le piante  .

ALTRO SOMMARIO CHE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dove mettere i biscotti in cucina? L’organizzatore a costo zero: scopri come fare

Una volta che capisci quante cose puoi fare con loro, non li butterai via. L’importante, prima di riutilizzarle, è che vengano   pulite a fondo  , magari con un prodotto disinfettante della casa per evitare che muffe, funghi o batteri si trasmettano alle piante. Vediamo insieme diversi metodi per poterli utilizzare.

Vecchie spugne, come usarle per far crescere le piante.

spugna e terra

Vecchie spugne   che sostengono   le piante  . Vi sveliamo alcuni metodi per riciclarli, apportando benefici alle piante. Potete utilizzarli creando un   miscuglio di terra e spugne  :

  • Taglia antipasti piccoli la spugna
  • Varie con il terreno
  • Crea una miscela base per la storia (50% dello spray e 50% del terreno) o per la torta nota per il terreno con umidità come il pothos (1/3 dello spray e 2/3 del terreno)
  • Quando le due composizioni saranno amalgamate, riempite un contenitore, forato sul fondo, con il composto e inserite i ritagli.
  • annaffiato
  • Chiudi il barattolo in un sacchetto di plastica.
  • Posizionarlo alla luce ma non ai raggi diretti.

Basta aspettare qualche giorno per vedere le piantine germogliare verdi, lucenti e forti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Orchidea e spugna, binomio perfetto per una lunga vita

Inoltre, puoi utilizzare la spugna per far   germogliare un seme  , ad esempio i semi di limone:

  • Rimuovi i semi dall’interno del limone.
  • Tagliare la torta a metà
  • Aprite una delle due metà, ma non tagliatela del tutto, lasciando la base chiusa e l’estremità aperta.
  • All’interno del taglio praticato nella torta, inserite con una pinza i semi, 4 o 5.
  • Chiudete la spugna e mettetela in una ciotola piena d’acqua.

Dopo due settimane, i semi avranno germogliato, sviluppato un apparato radicale e un piccolo germoglio. A questo punto non resta che lasciarli in un vaso di almeno 10 centimetri di diametro, con terriccio adatto agli agrumi. Qui fate un buco per inserire il seme. Il piano è di mettere la radice verso il basso e il germoglio verso l’alto, coprire e bagnare bene. A questo punto serve solo un po’ di pazienza, dopo qualche mese, tre o più, la pianta sarà alta almeno 5 centimetri.

spugna e tagliare

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE -> Macchie di calcare ovunque? Combattili con l’efficacia delle spugne naturali

Infine, la spugna può essere utilizzata per far nascere una   pianta da un ramoscello di legno  . Tra le piante che si adattano a questo procedimento, il ficus:

  • Aprire la spugna e inserire la ciocca all’interno in modo che sia quasi completamente ricoperta.
  • Chiudete la spugna e ponetela in un bicchiere con sul fondo 3-4 centimetri di acqua.
  • Controllare lo stato dell’arte dopo circa due settimane.
  • Se le radici sono lunghe, puoi mettere il filo nel terreno.