Zucchine, qui vi spieghiamo come coltivarle in casa per ottenere un raccolto pieno e abbondante.

Sapevate che le zucchine possono essere coltivate anche in casa? Di seguito scoprirai i segreti per far sì che siano sempre pieni e rigogliosi.

Zucchine da giardino

Le zucchine non dovrebbero mancare in un orto familiare ben curato. L’unica cosa di cui hai bisogno è avere un po’ di spazio e stare abbastanza attento.

Perché coltivare le zucchine?

Le zucchine sono una   verdura estiva molto versatile e apprezzata in cucina  . Sono salutari e versatili e possono essere preparati in vari modi: alla griglia, saltati in padella, al forno o come ingrediente di zuppe, stufati e insalate.

È un ortaggio che non può mancare se si vuole realizzare un orto sul balcone o in giardino, poiché i suoi valori nutritivi sono molto apprezzati. Sono infatti povere di calorie e ricche di   nutrienti essenziali  . Contengono vitamina C, vitamina A, vitamina K, vitamina B6, acido folico e minerali come potassio e manganese.

Essendo costituiti principalmente da acqua, sono un’opzione ideale per mantenere il corpo idratato durante i mesi estivi. Inoltre, per il loro contenuto di fibre, contribuiscono alla regolazione della funzione intestinale, favoriscono la sazietà e contribuiscono al controllo del peso.

Anche se non è particolarmente difficile coltivare le zucchine in casa, è necessario adottare alcuni accorgimenti affinché crescano sane e frondose. Vediamo quali.

zucchine

Come coltivarli

Per creare il tuo orto ti serviranno terra,   contenitori  di plastica   (ad esempio bicchieri usa e getta) e semi di zucchina  . Mettete in ogni vasetto la terra e un seme di zucchina. In soli tre giorni il seme inizierà a germogliare. Tra una settimana vedrai le prime foglie.

A questo punto è il momento di   trapiantarli in vasi più grandi   , abbastanza profondi da permettere lo sviluppo delle radici. In ogni vaso posizionate la pianta di zucchina con le foglie e le radici germinate. Per proteggere la piantina e permetterle di crescere vigorosa e sana, usate il pacciame o cospargete il terriccio con la paglia.

Quando compaiono più foglie, aggiungi un bastoncino per consentire alla pianta di crescere dritta. Pertanto, taglia periodicamente le foglie che sembrano secche. A questo punto della crescita della pianta, puoi rimuovere il pacciame e   iniziare   a concimare. Tra i migliori prodotti in circolazione c’è quello a base di proteine ​​derivate dal pesce. Pacciamare nuovamente e annaffiare abbondantemente.

Quando arriva il momento, la pianta inizia a formare i primi fiori, che danno frutti solo quando   avviene  l’impollinazione . Per semplificarvi le cose potete utilizzare un batuffolo di cotone ed estrarre il polline dai fiori.

Dopo circa 70 giorni vedrete le bacche. Dopo   cento giorni  , le zucchine fatte in casa possono essere staccate dalla pianta e cotte. Puoi facilmente ottenere un ortaggio biologico a km 0.